Buon anno…

buongiorno5
Buon anno a tutti

Avevo deciso di perdurare nel mio nascondimento fatto solo di silenzio, preghiera, meditazione e studio, astenendomi dal pubblicare e rendermi visibile perché, a volte, come dice Marta Robin: «La teologia è una scienza magnifica, sono i teologi che sono noiosi». A mio danno devo dire che mi occupo anche di indagare le ragioni della mia fede e testimoniarla per il meglio che posso, ma credevo di non saper significare appieno nei miei scritti l’ardore delle virtù cardinali che mi spingono verso l’Amore trinitario. Orrori, guerre e misfatti di ogni tipo si scontrano con la mia voglia di gridare di un Dio buono che provvede amorevolmente ai propri figli e fede, speranza e carità, a volte, restano solo slogan da pulpito! Eppure le tante mail e le esortazioni a continuare mi hanno fatto riflettere su un dato importante: «Se un filosofo è un uomo cieco, in una stanza buia, che cerca un gatto nero che non c’è, un teologo è l’uomo che riesce a trovare quel gatto» (Bertrand Russell). Con umiltà, ma rinnovato impegno, ringraziando quanti mi hanno “strappato” dal mio isolamento riprendo parlando di un tema che mi sta a cuore: la pace e l’armonia tra i popoli. Non potrò mai accettare che la violenza è la cifra della nostra epoca. Forse siamo eredi di una distorta visione marxiana che pone il conflitto come basilare per lo sviluppo della società o accettiamo passivamente l’idea freudiana del conflitto interiore come dinamica normale della personalità umana. Per alcuni il conflitto nasce dalla struttura della società ed è funzionale al suo buon funzionamento, per altri il conflitto nasce dagli interessi degli Stati, che hanno una logica diversa da quella degli individui, ma tutti sembrano asserire che il conflitto è un processo naturale nell’individuo e nella società. A smentirli, potrei rispondere che ci sono state ed esistono delle civiltà pacifiche, e che la Pace, sì proprio quella con la P maiuscola, nasce ed è possibile a partire dalla consapevolezza di sé e del proprio rapporto con il mondo, del riconoscimento e valorizzazione delle differenze. Cioè dall’impegno di ognuno di noi!

Buon anno e felice cammino, Aniello Clemente.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s