8.a) Il ruolo della donna nella Chiesa cattolica. Il Nuovo Testamento

genealogia di Matteo
Genealogia di Matteo

Le genealogie di Matteo e Luca. La genealogia di Matteo (1,1-17), che mette in evidenza influenze da parte di donne “straniere” (vv, 3: Tamar, 5: Rut, 6: la moglie di Urìa), si restringe all’ascendenza israelitica di Gesù e mira a collegarlo ai principali depositari delle promesse messianiche: Abramo e Davide. La genealogia di Luca (3,23-38) è più universalistica: risale ad Adamo, primo uomo creato. Le due genealogie hanno in comune solo due nomi perché Matteo ha preferito scegliere la successione dinastica a quella naturale. Matteo, d’altronde, crea una lista di tre serie composta da 7+7 generazioni, per rispettare uno schema a lui caro: il Pater contiene 7 domande; 7 beatitudini; 7 parabole; perdonare non 7 volte ma 70 volte 7; 7 maledizioni ai Farisei; 7 parti del Vangelo. Entrambe le genealogie terminano con Giuseppe che è il padre legale di Gesù, perché sia l’adozione che il levirato (Dt 25,5) bastava a conferire tutti i diritti ereditari, in questo caso quelli della stirpe davidica.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s